AAA….Cercasi prof !!! Solo appassionati!

E’ martedì 7 giugno ore 01.00 quando usciamo dal liceo scientifico Maserati di Voghera dove alcuni ragazzi hanno aderito alla proposta del professor Guarnieri, docente di informatica, di presentare a noi genitori il lavoro svolto. Si tratta di illustrare il loro programma sviluppato in C++.

Usciamo con le lacrime agli occhi, genitori e ragazzi, lacrime di emozione e dispiacere perché questo professore non ha la cattedra, fa parte di quella schiera di precari che girano come delle trottole senza poter continuare il proprio lavoro con i ragazzi, senza poter fornire quella continuità e stabilità di cui proprio i giovani hanno bisogno.

Il professore Guarnieri è il concentrato di ciò che un docente dovrebbe essere: ha stabilito fin da subito la giusta distanza/vicinanza, ha trasmesso la passione per la sua materia, ma soprattutto il profondo rispetto per i ragazzi e per le loro debolezze che in molti casi  ha trasformato in punti di forza. Non ha lasciato nessuno indietro, cosciente del fatto che il suo successo è dato dal successo dei ragazzi, sempre al primo posto. Un professore che riceve i genitori insieme all’alunno perché gli impegni si prendono insieme. Un professore che al termine dell’anno scolastico coinvolge i suoi ragazzi in una mezza giornata di lavoro insieme per insegnare agli alunni della summer school le basi della programmazione. Un professore che ha scritto questo ai suoi ragazzi:

“& poi ci sono quelle favole che… narrano di studenti che si divertono perché studiano. Favole che narrano di studenti che realizzano. Narrano di studenti che si agitano prima di un’esposizione. Favole che narrano di studenti che si incitano prima di un’esposizione. Narrano di studenti che si divertono durante un’esposizione: si “gasano” con cambi di toni di voce degni del miglior interprete! L’esposizione per eccellenza! Quella che riguarda il risultato del proprio lavoro. Favole che narrano di studenti che, allo scoccare della mezzanotte, al contrario della ben più nota Cenerentola, anziché scappare dalla scuola, chiedono di ripetere l’esposizione del proprio elaborato nelle condizioni e nel modo che merita! Favole che narrano di genitori che siedono tra i banchi e sui banchi ad un’età e ad un’ora più insolita che mai! … solo ed esclusivamente per vedere i propri figli esporre al pubblico quanto di buono realizzato con i propri sacrifici. & POI CI SONO I RAGAZZI DELLA II SC, III SC & III SD che tutto ciò, tutto quello che può sembrare surreale, l’hanno reso reale in un contesto Reale! Grazie per aver partecipato alla serata alternativa! La vostra serata! Non quella dei docenti. Perché la scuola è degli Studenti! Qualcuno ha sottolineato “Prof, avrei voluto farle una foto. Quando le coppie finivano l’esposizione, non sa quanto sorrideva!” Il mio sorriso era strettamente correlato al vostro. … più vi vedevo soddisfatti & appagati, più vedevo i vostri genitori sorridere e più il mio sorriso si “amplificava”. Vi ringrazio per avermi concesso questo “saluto speciale”. Ringrazio le vostre famiglie per aver condito la serata della loro presenza e del loro affetto. Pienamente orgoglioso di VOI! 🙂 Che dire… ragazzi speciali per una serata speciale!”

La scuola ha bisogno di professori così, i ragazzi lo meritano perché loro hanno bisogno di esempi di umanità, integrità morale e passione.

Grazie professor Guarnieri.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...